Premio Federico Zeri per lo studio e la tutela del patrimonio culturale italiano

2013, Premio per Studi di Storia dell'arte in Italia
 
Il Premio Federico Zeri è stato istituito nel 2003 al fine di mantenere viva la lezione scientifica e civile del grande storico dell'arte, che si è distinto per l'ampiezza, la profondità e l'approccio critico dei suoi studi e per l'impegno in difesa del patrimonio culturale.
Il Premio si articola in due sezioni che si alternano: studi di storia dell'arte in Italia; azioni di tutela del patrimonio culturale italiano.
Quest'anno il Premio è riservato alla sezione degli studi di storia dell'arte in Italia.
 
L'edizione 2013 del Premio Federico Zeri, in collaborazione con la Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli, prevede l'assegnazione di una borsa di studio per un'attività di ricerca sulla sezione Natura morta nella Fototeca Zeri che affianchi il progetto di catalogazione e valorizzazione predisposto dalla Fondazione Federico Zeri.
Il vincitore dedicherà una particolare attenzione alla persistenza dell'antico e alla rappresentazione della scultura nella pittura di natura morta.
La borsa di studio verrà assegnata a uno studioso con qualificate competenze nell'ambito della pittura italiana ed europea, dal XVI al XVIII secolo, selezionato sulla base del curriculum presentato e dei titoli richiesti.
 
1. Requisiti di ammissione
Per la partecipazione alla selezione per l'assegnazione della borsa di studio sono richiesti, pena l'esclusione, i seguenti requisiti:
a) Conseguimento del dottorato di ricerca con una tesi di storia dell'arte medievale o moderna;
b) Età inferiore a 35 anni compiuti;
c) I requisiti devono essere posseduti alla data della scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione alla selezione.
 
2. Presentazione delle domande e dei titoli
La domanda di partecipazione dovrà essere spedita tramite raccomandata con ricevuta di ritorno alla Segreteria del Premio Federico Zeri, via Savoia 29, 00198 Roma entro il giorno 12 aprile 2013 (farà fede la data del timbro postale).
Per eventuali informazioni: premiofedericozeri@fastwebnet.it oppure Tel. +39 051 2097 486 / 471
Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:
a) curriculum studiorum analitico;
b) certificato di laurea quadriennale (vecchio ordinamento) o quinquennale (nuovo ordinamento), con l'indicazione, o l'autocertificazione, dei voti riportati nei singoli esami;
c) certificato di conferimento del titolo di dottore di ricerca;
d) copia cartacea della tesi di laurea, eventualmente accompagnata da versione su cd/ dvd;
e) copia cartacea della tesi di dottorato, eventualmente accompagnata da versione su cd/ dvd;
f) almeno due lettere di presentazione di docenti che ne abbiano seguito l'attività di studio;
g) altri titoli che il candidato ritenga opportuno allegare.
Non saranno prese in considerazione le domande che non contengano, in tutto o in parte, i documenti sopraindicati, nonché le domande prive di sottoscrizione.
La sola domanda di partecipazione priva degli allegati, dovrà essere inviata anche al seguente indirizzo di posta elettronica: premiofedericozeri@fastwebnet.it.
 
3. Giuria
La giuria, composta da 3 membri, tra i quali un rappresentante del Collegio scientifico della Fondazione Federico Zeri, sceglierà cinque candidati finalisti fra i quali designerà il vincitore.
I candidati finalisti saranno invitati a sostenere un colloquio presso la sede della Fondazione Federico Zeri a Bologna.
La data del colloquio verrà comunicata ai candidati, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o telegramma, almeno 15 giorni prima dello svolgimento dello stesso.
I candidati dovranno presentarsi al colloquio muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità.
Al termine dei lavori, la Giuria stabilirà una graduatoria e designerà il vincitore.
Il giudizio della Giuria è inappellabile.
Il vincitore dovrà dare conferma dell'accettazione del Premio e delle condizioni stabilite dal presente bando entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione dell'assegnazione.
In caso di rinuncia, la giuria procederà in tempi stretti alla nomina del secondo in graduatoria.
 
4. Conferimento del Premio
Il premio, di complessivi 15.000 €, verrà erogato sotto forma di borsa di studio in rate bimestrali fino al raggiungimento della cifra stabilita e dell'obiettivo fissato.
 
5. Norme generali
La borsa di studio ha la durata di 12 mesi con decorrenza dal 3 giugno 2013.
Non è rinnovabile; non è cumulabile con altre borse di studio a qualsiasi titolo conferite e non dà luogo a trattamenti previdenziali o assicurativi; nel caso di gravi e giustificati motivi, l'erogazione della borsa potrà essere sospesa fino a sei mesi.
 
6. Condizioni stabilite per il vincitore del Premio
Per il raggiungimento dell'obiettivo di ricerca stabilito dal presente bando, il vincitore dovrà garantire una presenza media nella sede della Fondazione Federico Zeri a Bologna di 2/3 giorni a settimana. Il borsista avrà libero accesso ai materiali da esaminare, il nucleo di 14.000 fotografie di dipinti di natura morta dal XVI al XVIII secolo della fototeca, e potrà consultare i volumi della biblioteca dello studioso per gli approfondimenti necessari.
Al termine del periodo il vincitore dovrà produrre un elaborato sotto forma di saggio o articolo che contenga i risultati della ricerca.
La Fondazione Federico Zeri si riserva la priorità della pubblicazione di tali risultati in una sede qualificata. Il testo sarà reso libero da tale priorità entro 12 mesi.
 
7. Trattamento dei dati pesonali
I dati personali forniti dai candidati saranno raccolti dalla Segreteria del Premio Federico Zeri ai sensi dell'art.10, comma 1, della legge 31 dicembre 1996 n. 675 per le finalità di gestione del concorso e delle conseguenti adempienze.
 
 
per il Premio Federico Zeri
il presidente del Comitato
Eugenio Malgeri Zeri
 
 
Roma, 12 febbraio 2013