Il mercato dell'arte in Italia intorno al 1900. Protagonisti, archivi, fotografie

giornate di studio promosse da Kunsthistorisches Institut in Florenz e Fondazione Federico Zeri | Firenze, Bologna | 14-15 novembre 2017

Le due giornate di studio, aperte al pubblico,  che si svolgeranno rispettivamente a Firenze e a Bologna, intendono analizzare le dinamiche del mercato dell'arte in Italia all'inizio del Novecento intersecando i metodi della storia dell'arte, della storia economica, della sociologia.
I
n questo fecondo contesto di ricerca verranno approfonditi due aspetti particolari: il rapporto fra pratiche fotografiche e pratiche antiquarie, oggetto della prima giornata ospitata dalla Fototeca del Kunsthistorisches Institut,  e il mondo antiquariale nella Roma sabauda, che verrà studiato nella seconda giornata alla Fondazione Federico Zeri. 
L'attenzione di queste istituzioni per i temi trattati scaturisce non solo da un interesse scientifico, ma anche dalla realtà materiale dei propri fondi fotografici e archivistici.

a cura di Julia Bärnighausen e Costanza Caraffa

14 novembre 2017
Firenze, Fototeca del Kunsthistorisches Institut


Mercanti, collezionisti e conoscitori nella Roma sabauda (1870-1915)

a cura di Andrea Bacchi e Giovanna Capitelli

15 novembre 2017
Bologna, Fondazione Federico Zeri

Gli interventi di questa giornata indagheranno vicende e aspetti del commercio d’arte nella città appena divenuta capitale del Regno d’Italia, prima e dopo l’entrata in vigore della legge n.324 del 1909, che stabilisce le norme per “l’inalienabilità delle antichità e delle belle arti”.
Particolare attenzione sarà rivolta all'analisi degli strumenti d’indagine (fotografie, documentazione archivistica, cataloghi di vendita, memoirs) in grado di mettere a fuoco, in un contesto dalle molte opacità, l’attività degli antiquari, le reti internazionali del loro commercio, le modalità di dispersione di importanti raccolte storiche romane, e le ripercussioni che tale movimentazione di opere determina sullo sviluppo della storia dell'arte europea e statunitense.


Programma

10.00

Saluto di Andrea Bacchi, direttore Fondazione Federico Zeri

10.15-13.30

Presiede Flaminia Gennari Santori
direttore Gallerie Nazionali di Arte Antica di Palazzo Barberini e Galleria Corsini, Roma

Giovanna Capitelli, Università della Calabria
Fonti e documenti per la storia del mercato dell'arte nella Roma post-unitaria

Andrea Bacchi, Fondazione Federico Zeri
Fortuna e sfortuna della scultura barocca nella Roma di D'Annunzio

Simonetta Prosperi Valenti Rodinò, Università di Roma "Tor Vergata"
Il mercato della grafica: librai-antiquari a Roma

Virginia Napoleone, Università di Roma "Tor Vergata"
La Galleria Simonetti e la collezione di un grande antiquario romano

Maria Saveria Ruga, Accademia di Belle Arti di Catanzaro, Università della Calabria
Da Roma a Baltimora: la collezione Massarenti

14.30-17.30

Presiede Gail Feigenbaum
Associate Director, The Getty Research Institute, Los Angeles

Vardui Kalpakcian, storica dell'arte
Gregorio Stroganoff e il mercato dell'arte nella Roma sabauda

Roberto Cobianchi, Università di Messina
Protagonisti e comprimari tra collezionismo e mercato: Castellani, Helbig, Palumbo, Rocchi e Rosa De Angelis

Stefano Grandesso, storico dell'arte
La vendita delle disiecta membra di Palazzo Torlonia a Piazza Venezia

Elisabetta Sambo, Fondazione Federico Zeri
Adolfo Venturi e il mercato: un rapporto problematico

Il mercato dell'arte a Roma nei materiali di Federico Zeri
Percorso guidato con Francesca Mambelli e Elisabetta Sambo, Fondazione Federico Zeri


Ingresso libero

Fondazione Federico Zeri
piazzetta Giorgio Morandi 2
40125 Bologna