Il patrimonio artistico in Italia centrale dopo il sisma del 2016

La Fondazione Federico Zeri ospita un incontro sul patrimonio artistico di Marche, Umbria e Lazio gravemente danneggiato dal terremoto del 2016.
La rivista di arti visive "Predella" ha dedicato a questo tema uno speciale numero monografico con numerosi interventi, fra cui molti di noti studiosi:
Claudia Bottini, Romano Cordella, Keith Christiansen, Alessandro Delpriori, Silvia De Luca, Andrea De Marchi, Annamaria Ducci, Giovanni Giura, Tiziana Maffei, Alessandro Marchi, Duccio Marignoli, Michela Morelli, Gaia Ravalli, Salvatore Settis, Maria Rita Silvestrelli, Lucinia Speciale, Giulia Spina, Bruno Toscano, Maria Angela Turchetti, Bruno Zanardi.

Con questa iniziativa la Fondazione si augura di portare un contributo concreto alla conoscenza e rinascita di questi luoghi.
 

Giovedì 20 aprile, ore 17.00

Presentazione del numero speciale di “Predella”
Il patrimonio artistico in Italia centrale dopo il sisma del 2016

Interventi di

Andrea Bacchi, Direttore Fondazione Federico Zeri
Andrea De Marchi, Università di Firenze
Romano Cordella, Storico dell’arte

Alessandro Delpriori, Sindaco di Matelica
Elisabetta Giffi,  Storica dell'arte, Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo
Carlo Birrozzi, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche
 

In occasione della presentazione verrà illustrato il programma della prossima Summer School promossa dalla Fondazione Federico Zeri: Tra Norcia e Camerino. Una terra ferita, un patrimonio da salvare, quest’anno interamente dedicata ai luoghi colpiti dal sisma.


Ingresso libero

Fondazione Federico Zeri
Piazzetta Giorgio Morandi, 2
40125 Bologna